Donazione Club del Tappo

Donazione Club del Tappo

Anche quest’anno, il Club del Tappo ha deciso di devolvere al Servizio Autoambulanza Mendrisiotto un importante contributo di 1'500 CHF, derivante dalle loro attività di raccolta fondi e volontariato.
Il SAM esprime alle collaboratrici e ai collaboratori del Club del Tappo i più vividi ringraziamenti per la donazione ricevuta.

L'ictus cerebrale e i suoi sintomi

L'ictus cerebrale e i suoi sintomi

Riconoscere i segnali di un ictus cerebrale è fondamentale. Si tratta della terza causa più frequente di decesso in Svizzera. Tuttavia se si reagisce tempestivamente si possono contenere i danni causati dal mancato afflusso di sangue al cervello. Il 40% delle persone colpite da questa patologia si riprende completamente, il 35% ne rimane menomato e il 25% purtroppo non sopravvive.
Questi i principali sintomi:
• Paralisi improvvisa, disturbi della sensibilità o debolezza, per lo più soltanto a un lato del corpo (volto, braccio o gamba),
• Cecità improvvisa (spesso solo un occhio) o visione doppia,
• Anomalie del linguaggio o difficoltà di capire quanto viene detto.
Se si manifestasse uno di questi sintomi, chiami subito il numero d’emergenza 144. Per approfondimenti: https://www.swissheart.ch/it/chi-siamo/campagne/campagna-contro-lictus-cerebrale.html

Filmato della Fondazione Ticino Cuore

Filmato della Fondazione Ticino Cuore

La Fondazione Ticino Cuore ha realizzato un cortometraggio per mostrare come avviene in Ticino la presa a carico di un paziente colpito da arresto cardiaco improvviso. Le prime manovre rianimatorie, l’arrivo dei First Responder, i soccorsi professionali e le cure al Cardiocentro. Una catena del salvataggio, ormai ben collaudata, che nel nostro Cantone ha permesso di raggiungere una sopravvivenza fra le migliori a livello internazionale.
https://www.youtube.com/watch?v=XC5hjzeCZc8&feature=youtu.be

Per sensibilizzare sempre di più sull'importanza di un intervento immediato in caso di arresto cardiaco improvviso, la Fondazione Ticino Cuore ha realizzato il cortometraggio "Il mio destino". Ispirato a una storia vera, il film racconta la drammatica esperienza del protagonista, Guido Juri. Il 27 aprile 1998, suo padre viene colpito da un infarto. Purtroppo, non ce la fa. Vent'anni dopo, lo stesso giorno di aprile, la morte bussa alla porta di Guido. Il giovane, 47 anni, sta lavorando in un bosco di Ambrì insieme a un collega. Improvvisamente ha un dolore allo stomaco. I due rientrano subito a casa e Guido si accascia al suolo. Il collega chiama l'144, l'operatrice allerta l'ambulanza e l'elicottero della Rega, mentre manda la sorella di Guido a prendere il defibrillatore pubblico, poco distante. Vengono mobilitati i First Responder, in pochi minuti sono sul posto. All'arrivo dell'ambulanza i soccorritori valutano lo stato del paziente, il cuore riprende a pulsare, inviano un elettrocardiogramma a Cardiocentro Ticino. Il cardiologo organizza i servizi interni per accogliere nel minor tempo possibile il paziente e sottoporlo alle indagini diagnostiche necessarie e alla terapia ospedaliera. Dal momento della chiamata all'144 all'inizio dell'intervento trascorre poco più di un'ora. Gli ingranaggi della catena di salvataggio hanno funzionato perfettamente. Guido è salvo e, dopo il periodo di degenza, torna alla sua vita di sempre.

Prodotto dalla Amila Entertainment, con la regia di Michael Bonito, il film si è avvalso del co-finanziamento di Federazione Cantonale Ticinese Servizi Autoambulanze, Fondazione Svizzera di Cardiologia, Società Svizzera di Cardiologia, Swiss Resuscitation Council, Fondazione Carlo Salvi Casal, insieme alla stessa Fondazione Ticino Cuore che ne ha curato la realizzazione.
Nel nostro Cantone, l'arresto cardiaco colpisce ogni anno circa 350 persone. Dal 2005 Ticino Cuore ha realizzato tutta una serie di attività atte a favorire la presa a carico del paziente. Tra le più significative segnaliamo la realizzazione di una rete capillare di defibrillatori semiautomatici, a cui si affianca la rete dei First Responder gestiti e coordinati da Ticino Soccorso 144. È inoltre attivo un percorso formativo sulla rianimazione e defibrillazione precoce rivolto a tutta la popolazione.
Grazie al contributo di tutti i partner istituzionali presenti sul territorio cantonale, nel corso degli anni la percentuale di sopravvivenza dei pazienti ha superato il 50%, un risultato che proietta il nostro Cantone ai primi posti nel contesto mondiale.

Serata informativa, Corso soccorritori volontari

Serata informativa, Corso soccorritori volontari

Si terrà mercoledì 2 ottobre alle ore 20:00 una serata informativa per un corso di soccorritori volontari, presso la sede SAM in via Beroldingen 3 a Mendrisio. Il corso è indirizzato a tutte le persone maggiorenni che vogliono investire parte del proprio tempo libero in un'attività di soccorso e aiuto al prossimo.

La chiamata di soccorso al 144

La chiamata di soccorso al 144

Il 144 è il numero telefonico gratuito da comporre in caso di emergenza sanitaria, valido per tutta la Svizzera. Nel filmato un'operatrice della Centrale di allarme racconta come comunicare negli istanti che precedono l'arrivo dell'ambulanza. A questo link il filmato completo: https://www.youtube.com/watch?v=KsiDUcojJ7k&t=11s

Preparatevi a rispondere alle seguenti domande:

• Dov’è esattamente l’urgenza?
• Qual è il n. di telefono dal quale sta chiamando?
• Mi dica esattamente cosa è successo.
• Età e sesso del paziente.
• Il paziente è cosciente?
• Il paziente respira?

In attesa dell’arrivo dell’ambulanza può essere utile:

• Allontanare eventuali animali,
• Raccogliere le medicine del paziente e scrivere il nome del suo medico curante,
• Aprire la porta,
• Accendere le luci fuori casa,
• Mandare qualcuno incontro all’ambulanza

Visionary Day, 18.09.2019, Palazzo dei Congressi, Lugano

Visionary Day, 18.09.2019, Palazzo dei Congressi, Lugano

Il Servizio Autoambulanza Mendrisiotto con la Croce Verde di Lugano saranno presenti all’evento in oggetto, dedicato ai temi dell’innovazione tecnologica e del futuro.

Nel nostro stand saranno presentate delle simulazioni ad alta fedeltà con manichini computerizzati e registrazione audio-video per il mantenimento e miglioramento delle performance lavorative; verranno inoltre illustrate le tecniche di digitalizzazione dell’operatività di servizio quotidiana, e presentato il dispositivo di rianimazione cardio-polmonare Life Glove da parte del Dr. Med. Michele Musiari.

Sistema di simulazione ad alta fedeltà:

I benefici della simulazione ad alta fedeltà con manichini computerizzati e registrazione audio/video delle performance, portano un assoluto valore aggiunto rispetto ai normali atelier di simulazione.
• Standardizzazione e ripetizione di contenuti d’insegnamento interattivo in un preciso setting senza rischi i pericoli
• Capacità di sviluppo di esperienze focalizzate ad un obiettivo preciso
• Scenari d’insegnamento focalizzato sul partecipante, privi di minacce
• Apprendimento della valutazione e gestione delle situazioni critiche attraverso la simulazione di scenari vicini alla realtà risulta integrabile e allineabile al formato di apprendimento basato sul problema
• Possibilità di valutazione del singolo e del team per quanto concerne il raggiungimento degli obiettivi
• Miglioramento delle performance di varie tecniche e/o procedure da parte dei partecipanti alla simulazione
• Possibilità di adattare gli scenari a diversi contesti lavorativi

Digitalizzazione dell’operatività di servizio:

La tecnologia ci aiuta giornalmente non solo in ambito di formazione e mantenimento delle competenze (oltre alla simulazione ad alta fedeltà, la piattaforma e-learning Formasam permette lo sviluppo personalizzato di Tutorial utili per la formazione continua per professionisti e laici), ma diventa una risorsa nella pratica quotidiana operativa: controlli di prontezza delle ambulanze, redazione cartella sanitaria del paziente, consegna operativa, gestione flotta in riferimento agli interventi, comunicazione interaziendale. Il passaggio al digitale permette una gestione dinamica e al passo con i tempi in molti ambiti del nostro contesto lavorativo.

Life Glove:

Grazie alla sua tecnologia ed alla sua praticità LIFE GLOVE è lo strumento che vi permetterà di unire tutti gli anelli della catena di sopravvivenza guidandovi passo a passo nel massaggio cardiaco.

Tutto è compreso in un “semplice guanto”, il ché ne consente un trasporto realmente “sull’uomo”, Life Glove è un concreto strumento di aiuto nell’esecuzione della RCP per i laici. Potenzialmente diffusibile in ogni contesto sia esso lavorativo, ludico o domestico, Life Glove è presente direttamente dove avviene l’evento e garantisce sia la tempestività della prestazione, sia l’assoluta osservanza delle Linee Guida Internazionali attraverso comandi vocali e visivi che possono correggere immediatamente l’utente durante lo svolgimento della RCP.

Life Glove assolve inoltre l’importante funzione di barriera quale Dispositivo di Protezione Individuale, ed è in grado di mantenere in memoria i dati relativi alla RCP fornendo cosi un report statistico.

In Ticino, oltre un migliaio i defibrillatori pubblici

In Ticino, oltre un migliaio i defibrillatori pubblici

Sapete già dove si trova il defibrillatore pubblico più vicino alla vostra abitazione? Può essere utile dare un’occhiata alla cartina sul sito della Fondazione Ticino Cuore, artefice del progetto di incremento delle possibilità di sopravvivenza dei pazienti colpiti da arresto cardiaco improvviso in Canton Ticino. Sappiamo che questa patologia richiede un intervento immediato, entro massimo cinque minuti, per tentare di salvare il paziente e garantire una buona qualità di vita futura. A ogni minuto di ritardo nella defibrillazione la probabilità di successo di una rianimazione si riduce del 7-10%.
Nel Mendrisiotto sono 170 gli apparecchi salvavita collocati sul territorio (oltre un migliaio in tutto il Cantone). Il SAM si occupa della gestione, dell’assistenza e dei controlli annuali di queste apparecchiature con 2 soccorritori referenti dell’area specifica. In collaborazione con Ticino Cuore, l’Ente può consegnare un dispositivo “di scorta” ai clienti che ne sono momentaneamente sprovvisti a causa di riparazione o di avvenuto utilizzo. A questo proposito va evidenziato che, grazie alle nuove tecnologie, il SAM può scaricare direttamente i dati rilevati dall’apparecchio al momento del suo impiego, provvedendo poi a inviarli alla Fondazione Ticino Cuore. Il defibrillatore può così essere ripristinato e riconsegnato al suo proprietario in breve tempo.
A questo link la cartina aggiornata e il luogo esatto del posizionamento degli apparecchi. https://www.ticinocuore.ch/it/defibrillatori/cartina-defibrillatori

Una buona gestione finanziaria nel 2018

Una buona gestione finanziaria nel 2018

Le recenti Assemblee dei Delegati Comunali e dei Soci del Servizio Autoambulanza Mendrisiotto hanno messo in luce i buoni risultati finanziari registrati lo scorso anno dall'Ente. Andamento positivo anche per quanto riguarda la gestione del Servizio Medico Dentario Regionale (SMDR).

Dinamismo e costante attenzione ai bisogni dei cittadini sono i due aspetti che, ormai da anni, caratterizzano l'attività del SAM. Ne sono conferma i dati relativi alla sua gestione finanziaria 2018, che sono stati presentati durante le recenti Assemblee dei Delegati Comunali e dei Soci dell'Ente.
Lo scorso anno, i ricavi di esercizio dell’Associazione sono ammontati a 4'378’677 franchi, rivelandosi superiori del 6.08% rispetto ai 4'127’800 preventivati. A questo lusinghiero risultato si affiancano dei costi di esercizio leggermente superiori a quanto previsto, pari a 6'123'204 franchi (+1.02%). Tale andamento finanziario ha generato un disavanzo a carico dei Comuni di 1'744'526 franchi, a fronte dei preventivati 1'933'800 franchi (-9.79%), con positive ripercussioni sulla determinazione del costo pro-capite, che si è rivelato infatti inferiore rispetto alle previsioni, attestandosi a 31.14 franchi contro i 34.52 messi in preventivo.

Risultati confortanti si hanno anche per quanto riguarda la cifra relativa ai debitori dell’Ente che, grazie a una gestione più mirata e attenta nel recupero crediti, si è attestata su valori maggiormente “sostenibili” (-22% rispetto a fine 2017).
In questo scenario hanno svolto un ruolo importante le diverse attività di autofinanziamento del SAM (+1.63% rispetto al preventivo), che hanno favorito la crescita dei ricavi. Fra le numerose iniziative ricordiamo il Servizio Trasporti Anziani e Disabili, che oltre ad aver registrato un incremento di richieste ha potuto beneficiare di un maggior sostegno finanziario da parte dell’Associazione Mendrisiotto Anziani. Un ruolo rilevante, ai fini del consolidamento economico dell'Ente, hanno avuto anche il Servizio di Trasporto Allievi, la convenzione con il Servizio di Assistenza e Cure a Domicilio del Mendrisiotto e la convenzione con il Telesoccorso della Svizzera Italiana.
Il Comitato del SAM conferma quindi l'intenzione di adottare una forma giuridica che lo consideri a tutti gli effetti un Centro di Salute volto ad erogare molteplici servizi alla popolazione, generando nello stesso tempo ulteriori forme di autofinanziamento.
Anche il Servizio Medico Dentario Regionale (SMDR) ha fatto registrare nel corso del 2018 un andamento orientato alla crescita. I suoi ricavi sono stati di 1'704'414 franchi, a fronte di costi attestati a 1'697'810 franchi. E ogni anno, il Servizio registra circa 300-400 pazienti in più. Con ogni probabilità, il SMDR sarà presto accolto tra le fila del SAM, che potrà così diventare un’azienda sanitaria di un centinaio di collaboratori e di una cinquantina di volontari.

Sono numerose le sfide che impegneranno il SAM nell'immediato futuro. Fra queste vi è il completamento del processo di professionalizzazione del suo team di soccorso, in linea con quanto stabilito dall'lnterassociazione di Salvataggio (IAS), insieme all'allineamento del regolamento organico dell'Ente agli altri servizi della Federazione Cantonale Ticinese Servizi Autoambulanze (FCTSA).
Un'attenzione particolare sarà rivolta all'aggiornamento di alcuni presidi medico-tecnici, che, dopo oltre 10 anni di onorato servizio, si rivelano obsoleti rispetto alle più recenti conquiste tecnologiche in ambito sanitario e, nel prossimo futuro, privi del giusto supporto manutentivo. Grazie alle nuove dotazioni, il servizio di pronto intervento del SAM potrà continuare a garantire alla popolazione delle prestazioni ai massimi livelli. L'Ente, inoltre, sente sempre più impellente la necessità di poter disporre di più ampi spazi operativi, in grado di far fronte all'espansione delle proprie attività.
Dal punto di vista della gestione finanziaria, nel corso dei prossimi anni, l'impegno del SAM sarà volto da una parte ad affrontare con sempre più determinazione la problematica legata ai debitori, e dall'altra ad ottenere un riconoscimento adeguato delle sue prestazioni da parte degli Enti Assicuratori.

 

Corsi di primo soccorso, le prossime date

Corsi di primo soccorso, le prossime date

Pianificate le date di alcuni corsi di formazione alla popolazione sulle manovre salvavita e i primi soccorsi. I corsi permettono di imparare cosa fare nei momenti che precedono l’arrivo di un’ambulanza con i soccorsi professionali e diventare così un prezioso anello della catena di salvataggio. Tutto il team di formatori del SAM è in possesso delle certificazioni necessarie per erogare i corsi, oltre ad avere conoscenze pedagogiche e didattiche.
Il corso BLS-DAE complet è proposto secondo le raccomandazioni dello Swiss Resuscitation Council secondo le più recenti linee guida internazionali e permette di imparare i gesti della rianimazione cardiopolmonare e l’utilizzo del defibrillatore automatico. Il corso sulle Emergenze pediatriche è particolarmente rivolto a genitori, nonni, docenti e personale di asili nidi e, in generale, a tutte le persone che desiderano acquisire le nozioni base per il primo soccorso del bambino in situazioni di emergenza. Il corso per allievi conducenti è rivolto in particolare a tutti i candidati per l’ottenimento della licenza di condurre.
Tutti i corsi si svolgono presso la sede del SAM in via Beroldingen a Mendrisio.

corsi programmati.2

Come comportarsi se si sente la sirena di un veicolo di soccorso

Come comportarsi se si sente la sirena di un veicolo di soccorso

Ecco alcuni utili suggerimenti nel caso in cui dietro di voi sopraggiunga un mezzo di soccorso con segnali prioritari attivati.

IN AUTOSTRADA:
• Se vi trovate incolonnati a causa di un incidente, lasciate un corridoio aperto tra le colonne di veicoli in modo da liberare un passaggio destinato ai veicoli di soccorso. Bisogna dunque spostarsi verso i bordi, se possibile senza invadere la corsia di emergenza. Sulle autostrade a tre corsie, lo spazio libero va creato tra la corsia centrale e quella di sinistra.
• Non scendete dall’auto e soprattutto non fate scendere bambini o animali; non abbandonate i veicoli.
• Sintonizzate la radio sui canali infostrada, così da essere informati sull’accaduto.

NEI CENTRI ABITATI:
• Fare in modo che il mezzo di soccorso in arrivo capisca che lo avete sentito e/o visto e che siete intenzionati a lasciarlo passare: mettete la freccia a destra, rallentate e se possibile fermatevi, accostando sulla destra.
• Non fermatevi in prossimità di spartitraffico o di curve senza visuale.
• Attenzione agli incroci semaforici; fermatevi per lasciar transitare il veicolo di soccorso.
• Ricordate che gli utenti che vi seguono possono non aver sentito e/o visto il mezzo di soccorso in arrivo. Non frenate troppo bruscamente e controllate lo specchietto retrovisore.

Le basi legali sull’utilizzo dei segnali prioritari in Svizzera sono:
• Legge federale sulla circolazione stradale LCStr del 19.12.1958; (RS 741.01).
• Ordinanza federale sulle norme della circolazione stradale ONC del 13.11.1962; (RS 741.11).
• Ordinanza federale concernente le esigenze tecniche per i veicoli stradali OETV del 19.06.1995; (RS 741.414).

27 maggio 2019, Giornata della medicina d'urgenza

27 maggio 2019, Giornata della medicina d'urgenza

27 MAGGIO – Direzione, amministrazione, soccorritori volontari e professionisti del Servizio Autoambulanza Mendrisiotto aderiscono alla giornata della medicina d’urgenza il cui motto è: "competence make the difference – la competenza fa la differenza"

Il 27 maggio è il giorno in cui la medicina d’urgenza vide il suo debutto. A Londra un gruppo di visionari firmò infatti in questa data del 1994 l’atto di fondazione della società europea di medicina d’urgenza.

Lo scopo di questa giornata è quello di stimolare a livello globale la riflessione e la discussione attorno al tema della medicina d’urgenza. Si ritiene infatti sia importante costruire gradualmente la consapevolezza riguardo questa disciplina al fine di garantire un suo costante sviluppo, stimolare la preparazione ottimale del personale e organizzare al meglio i sistemi di medicina d’urgenza a livello mondiale. Tutto ciò allo scopo ultimo di incrementare la sopravvivenza e ridurre gli esiti nefasti di ogni genere di situazione di urgenza medica.

La missione è la promozione di una medicina d’urgenza basata sulle competenze; in cui operano medici, specialisti in medicina d’urgenza, infermiere e infermieri adeguatamente formati, paramedici, tecnici d’ambulanza e personale di supporto formati e performanti.

Per maggiori informazioni: www.emergencymedicine-day.org

Una tecnologia all'avanguardia a disposizione della popolazione

Una tecnologia all'avanguardia a disposizione della popolazione

Negli ultimi mesi, il responsabile sanitario del SMDR ha completato la formazione sulle tecniche ortopantomografiche e la relativa apparecchiatura che rivoluziona considerevolmente la capacità di fare diagnosi sempre più precise e approfondite, permettendo di affrontare tutta una serie di terapie che senza questo importante ausilio tecnologico non sarebbe possibile eseguire in modo così predicibile. Il sistema esegue esami tomografici con l’acquisizione di immagini radiografiche attraverso una sequenza rotatoria e la ricostruzione di una matrice tridimensionale del volume esaminato, producendo viste bidimensionali e tridimensionali del volume stesso.

Si tratta di una tecnologia che ha rivoluzionato la diagnostica radiologica odontoiatrica e maxillo-facciale rendendo disponibili ricostruzioni 3D delle strutture anatomiche esaminate, acquisendo dati e immagini di uno specifico volume del massiccio facciale o del cranio. Grazie a specifici software di elaborazione, questa tecnica offre immagini diagnostiche sui tre piani dello spazio e Volume Rendering (cioè immagini volumetriche), esponendo il paziente a dosi radianti bassissime.

La CB3D rappresenta l’ultima generazione delle macchine per imaging radiologico in campo odontoiatrico e riunisce, oltre ai suoi specifici pregi, quelli di altre metodiche ormai consolidate come l’OPT (ortopantomografia o panoramica) e le radiografie del cranio in latero-laterale e postero-anteriore, a uso cefalometrico, rappresentazioni che sono direttamente realizzabili con i software applicativi.

Si è dimostrata insostituibile nella programmazione di estrazioni di denti inclusi sia nell’adulto che in età pediatrica, per la diagnosi di cisti nei mascellari e per la chirurgia endodontica. In implantologia, permette di valutare la quantità di osso disponibile e prevedere possibili cause di insuccesso.

La nostra rivista

INFOSAM, il nostro semestrale di cultura del soccorso preospedaliero

Distribuito a tutti i fuochi del Mendrisiotto. Guarda l'archivio delle uscite

Contatti

Servizio Autoambulanza
del Mendrisiotto

Via Beroldingen 3 CH - 6850 Mendrisio
Tel. +41 (0)91 640 51 80
Fax +41 (0)91 640 51 81
info@sam-mend.ch

Newsletter

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Politica sui cookie sam-mend.ch

La politica sui cookie illustra le modalità con cui sam-mend.ch si serve dei cookie (e di altre tecnologie) per riconoscere gli utenti che visitano il sito Web. In questa sezione potrai scoprire cosa sono i cookie, perché li impieghiamo e come puoi controllarne l'utilizzo. 

Cosa sono i cookie? 

I cookie sono piccole porzioni di informazione posizionati sul tuo computer o sul dispositivo mobile quando visiti quasi tutti i siti internet. I cookie non sono pericolosi poichè non contengono le tue informazioni personali e non possono danneggiare il tuo computer o device. Sono utili perchè permettono ai siti web di migliorare l'esperienza di utilizzo degli utenti. Ad esempio, utilizziamo cookie sul nostro sito per memorizzare le tue ricerche mentre continui a navigare, assicurandoci che i risultati visualizzati soddisfino le tue esigenze. Assieme ad alcuni dei nostri partner ci serviamo dei cookie anche per valutare l'efficacia degli annunci pubblicitari presenti sul nostro sito o per verificare come gli utenti utilizzano il sito stesso. Oltre ad impostare alcuni cookie, "cookie dei siti Web visualizzati", collaboriamo con i nostri partner per permetterti di accedere a funzionalità sempre più avanzate sul nostro sito. I nostri partner impostano "cookie di terze parti" che ti consentono di accedere alle loro funzionalità sul o dal nostro sito Web (ad esempio mappe o annunci). I cookie di terze parti non riconoscono i tuoi dati personali, ma solo il tuo computer quando accede a sam-mend.ch o ad altri siti Web. Alcuni cookie, detti "cookie di sessione", restano sul tuo computer solo finché il browser è aperto e vengono cancellati automaticamente alla sua chiusura. I "cookie permanenti", invece, restano sul tuo computer o dispositivo mobile anche dopo la chiusura del browser. Ciò consente ai siti internet di riconoscere il tuo computer quando visiti nuovamente il sito internet per migliorare la navigazione.

Quali cookie utilizziamo? 

Cookie necessari
Questi cookie ti aiutano a navigare nel sito e ad utilizzare le sue funzionalità essenziali. In assenza di tali cookie, il nostro sito non funzionerebbe correttamente e non potresti utilizzare funzionalità come l'accesso alle pagine del tuo account per gestire le prenotazioni. 

Cookie analitici e di prestazione
I cookie analitici e di prestazione ci aiutano a capire come viene utilizzato il nostro sito e come migliorare l'esperienza dei nostri utenti. Questi cookie non identificano le tue informazioni personali, ma ci forniscono dati anonimi, aiutandoci a capire quali sezioni del sito interessano ai nostri utenti e se si sono verificati errori. Tali cookie permettono anche di testare diversi layout e nuove funzionalità del sito e noi li utilizziamo anche per monitorare come i nostri visitatori raggiungono il nostro sito, nonché l'efficacia degli annunci pubblicitari. 

Cookie funzionali
Ci serviamo dei cookie di funzionalità per salvare le tue preferenze relative il nostro sito. Grazie ai cookie di funzionalità possiamo memorizzare informazioni come le impostazioni di ricerca, permettendoti di continuare a visualizzare risultati rilevanti alla tua ricerca durante la navigazione sul sito. Alcuni cookie di funzionalità sono fondamentali per visualizzare video e mappe sul nostro sito. 

Cookie pubblicitari
I cookie pubblicitari ti consentono di visualizzare annunci di tuo interesse mentre navighi su un sito Web. Ad esempio, alcuni cookie pubblicitari aiutano a selezionare annunci relativi ai tuoi interessi. Altri evitano che uno stesso annuncio riappaia più e più volte. Anche alcuni dei nostri partner potrebbero servirsi di cookie o web bacon (file immagine da un solo pixel) per permetterti di visualizzare annunci di tuo interesse quando visiti altri siti. Le informazioni raccolte da questi cookie e dai web beacon non permettono a sam-mend.ch o a terzi di individuare il tuo nome, le tue informazioni di contatto o altri dati personali, se non decidi tu stesso di fornire tali dettagli. 

Cookie dei social network 
Permettono l'integrazione dei social network sui siti. Ad esempio il pulsante "like" di Facebook o il tasto "sugui" di Twitter. 

Come gestire i cookie? 
Puoi impostare o modificare i controlli del tuo browser per cancellare o disabilitare i cookie. Se scegli di disabilitare i cookie sul tuo computer o dispositivo mobile, potresti non accedere o accedere con limitazioni ad alcune funzionalità e aree del nostro sito Web. Su www.allaboutcookies.org troverai istruzioni semplici per gestire i cookie sui diversi tipi di browser. Gran parte dei network pubblicitari offre la possibilità di rifiutare i cookie. Su www.aboutads.info/choices/ e www.youronlinechoices.com troverai informazioni utili sulla procedura da seguire. 

Come posso ottenere maggiori informazioni?

Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie o sul funzionamento di sam-mend.ch, puoi scriverci una email all'indirizzo info@sam-mend.ch. 

Grazie per l'attenzione

Grazie per una vostra donazione! Conto PostFinance IBAN CH85 0900 0000 6922 1205 3 Clearing 9000 BIC POFICHBEXXX © Servizio Autoambulanza del Mendrisiotto 2019